Info e contatti

Per info e contatti scrivere a nonbruciamoci@gmail.com
Aggiungici ai tuoi contatti su FB: www.facebook.com/nonbruciamoci.macomer

Contatore

giovedì 24 giugno 2010

Centralina di Macomer....... Qualche dubbio?



In questa immagine (dati di sardegna ambiente, clicca per ingrandire) potete trovare i dati rilevati dalla "nuova" centralina di controllo dell'aria di Macomer. Nessun problema, tutti i parametri sono perfettamente nella norma. Peccato che le sostanze rilevate sono le normali rilevazioni per il traffico cittadino; un inceneritore produce una quantità enorme di sostanze (molte delle quali ancora sconosciute e quindi irrilevabili). La centralina inoltre non rileva diossine, furani e altri dannosi inquinanti (come IPA e VOC ad esempio).

Sappiamo che i valori di PM10 sono nella media, ma i PM2,5 (molto più dannosi perchè, essendo più piccoli, entrano con estrema facilità nel nostro corpo attraverso la respirazione), dove sono finiti???

In realtà la centralina installata il 3 Giugno a Macomer in Via Caria non è altro che una vecchia centralina in uso ad Ottana e smontata appena 5 giorni prima per essere portata a Macomer (vedi documento "Guida alla lettura dei dati di qualità dell'aria" nel link ). E' chiaro quindi che non è adatta a rilevare l'inquinamento "speciale" di un inceneritore, ma è nata per quello ordinario di traffico e industriale.

Per approfondimenti sulle emissioni derivanti dall'incenerimento clicca qui

6 commenti:

  1. ...e dire che un mancato assessore ha fatto di questa centralina il suo cavallo di battaglia in campagna elettorale, complimentoni!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  2. è evidente di quanti parolai ci sono in circolazione...non facciamoci mettere i piedi in testa da politicanti che fanno tutto questo per i loro interessi e se ne fregano della salute della gente!

    RispondiElimina
  3. quando è stata installata la centralina, l'inceneritore ha smesso di funzionare x 10 giorni, mah!

    RispondiElimina
  4. Dove sono le polveri toracice (PM2,5)???? Eppure il 30 aprile tutti potevamo leggere (sulla Nuova Sardegna e sull'Unine Sarda) la, tanto bella quanto falsa, promessa di installazione di un impianto completo che monitorasse anche le polveri fini..... e invece abbiamo solo un impianto standard, totalmente inadeguato alla nostra situazione ambientale...
    Ah, dimenticavo, l'incenerimento non avviene mai in sicurezza!

    RispondiElimina
  5. Antonio Giuseppe26 giugno 2010 09:21

    E chissà l'indagine del prode Succu quale responso imparziale ci darà....

    "Oste, il vino è buono?".

    RispondiElimina
  6. L'intento è chiaro. Se i valori superano quelli massimi, ci sarà l'incenerimento a targhe alterne.

    RispondiElimina